Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

5 Consigli Per Fare (Più) Soldi Giocando a Poker

Vincere giocando a poker

Tempo di pulizie di primavera. Conservo sempre una lista di idee per i miei articoli futuri. Questa settimana le ho dato un'occhiata e ho notato un po' di cose che meritano al massimo uno o due paragrafi, non un articolo intero. Perciò ho deciso di dare una bella sistemata alla mia lista, unendo diversi consigli per rendere la vostra esperienza di poker più efficace e soprattutto profittevole.

1. Parliamo di Deuce

Se siete dei principianti del poker, un buon modo per farlo notare a tutto il tavolo è riferirsi a una specifica carta chiamandola "2" o "two". Sbagliato, nel poker, è sempre, sempre, sempre chiamata "deuce" (problema più anglosassone che italiano, naturalmente, ndt).
Allo stesso modo, si usa "trey" al posto di "three" ("tre", ndt), anche se non è universale come "deuce", perciò sbagliare non vi farà etichettare automaticamente come principiante".

2. Un Po' di Contegno, Suvvia

Per carità, divertitevi e fate in modo che l'esperienza di gioco al vostro tavolo sia leggera, disinteressata e socievole. Questo fa in modo che i giocatori scarsi giochino di più e più volentieri. Inoltre, un giocatore felice è anche più loose, altro punto a favore dei giocatori più bravi.

Tuttavia, mentre fate conversazione, cercate di mantenere un tono di voce adeguato. Urlare per farvi sentire da qualcuno dall'altra parte del tavolo non è il massimo per la persona seduta accanto a voi, soprattutto se sta cercando di concentrarsi su una decisione critica. Date un'occhiata all'action e tagliate le chiacchiere non necessarie, in particolare quelle dal volume più alto, quando c'è di mezzo un piatto grosso. Quando saranno le vostre chip a repentaglio, sarà più probabile che gli altri giocatori vi restituiscano il favore.

3. Tra le Linee Nemiche

Mi piace molto questo consiglio tratto dal libro di Tommy Angelo, Elements of Poker:

“Immaginate che ci siano delle linee che si estendono da ogni mano ancora attiva al piatto che si sta giocando", dice Angelo. "Ora immaginate che una linea si estenda da voi alla persona con cui state parlando. Se la vostra linea si inteseca con una di quelle delle mani ancora in gioco, smettete immediatamente di parlare. Se il tizio con cui stavate discorrendo vi guarda strano, fategli intendere con un gesto che state aspettando la fine della mano".

4. Aspettate il Vostro Turno

Nelle partite no-limit e pot-limit, il turno di un giocatore non finisce dicendo semplicemente "raise". Il giocatore deve dichiarare verbalmente la cifra oppure piazzare abbastanza chip nel piatto per un rilancio. A volte capita di vedere il giocatore successivo gettare le carte nel muck dopo aver sentito "raise". Questo va contro le regole, anche se spesso non accade nulla.

Il motivo è che in questo modo il raiser ottiene più informazioni di quante gli spettino. Per esempio, potrebbe ora sapere di avere al massimo un potenziale solo caller al posto di due, adattando così la dimensione della sua puntata. La persona alla sinistra del raiser dovrebbe aspettare di capire la dimensione del rilancio prima di agire, anche se deve solo foldare.

Ovviamente, se quel giocatore è l'ultimo rimasto nella mano, e vuole foldare a prescindere, allora questo non è un problema. Anche se si tratta di una variante limit, visto che la dimensione del raise è predeterminato dalla struttura.

5. Come Essere Geni del Poker

Ci credereste che esiste una strategia di poker che si occupa di decidere quando è il momento della pausa-toilette? Be', esiste.

Durante un torneo, se non riuscite ad aspettare le pause - o se la coda in bagno è troppo lunga - occorre scegliere un altro momento. Probabilmente meglio evitare quel paio di mani subito dopo aver pagato i bui, perché sarete in ottima posizione. Ma forse meglio evitare anche la pausa mentre siete di buio, visto che il dealer prenderà le chip del vostro stack e voi perderete valore. Quindi andate in bagno quando siete in early o middle position, ma tornate prima dei bui.

La strategia migliore, nel cash game, è completamente diversa. Qui, l'approccio migliore è lasciare il tavolo prima che vi diano le carte quando il big blind tocca a voi. In altre parole, saltate i bui. Quando tornate, aspettate fino a che non vi ritorni il big blind, saltando esattamente un giro. Ma meglio ancora è pagare entrambi i bui appena tornate.

Il vantaggio è piazzare esattamente la stessa quantità di denaro, ma farlo da una posizione migliore. Questo è un investimento migliore. (Nota: non potete farlo da bottone. Se vi siete allontanati per due mani esatte, dovrete aspettare una mano in più, e piazzare i bui da cutoff.)

Be', sono arrivato alla fine del mio spazio pulendo completamente la mia lista di argomenti vari. Scriverò un altro articolo nei prossimi giorni.

Robert Woolley vive ad Asheville, NC. Ha vissuto tanti anni a Las Vegas, raccontando la sua vita nel poker grazie al blog “Poker Grump”.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli