Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Subire un Check-Raise al River Quando Hai Solo Top Pair

Subire un Check-Raise al River Quando Hai Solo Top Pair 0001

Oggi voglio tornare a quel torneo di no-limit hold'em six-handed da $5.000 che ho giocato alle scorse World Series of Poker, e condividere con voi una mano in cui ho sfidato Jack Salter, ottimo professionista britannico dallo stile loose-aggressive.

Siamo a livello dei bui da 1.000/2.000 con alte 300. In questa mano ho lo stack più grosso con circa 200.000 chip contro le 100.000 di Salter, che è da big blind quando io apro da hijack a 4.700 con {Q-Clubs}{J-Clubs}. Salter chiama e il flop è {J-Spades}{7-Diamonds}{2-Clubs}.

Salter fa check e con la top pair, un progetto di colore e una overcard, io punto 5.500. Il piatto vale circa 13.000 e la mia è una c-bet relativamente piccola: come spiego sotto, questa scelta deriva da un board dry e da quello che dovrebbe essere un buon vantaggio di range da parte mia.

Salter chiama e il turn è un {7-Hearts} che mette una coppia sul board: Jack fa di nuovo check. Io scelgo di fare check dietro, e il river completa il board: {3-Clubs}.

Salter fa check per la terza volta, e con poco più di 24.000 chip nel piatto, io punto 8.000 per valore. E qui Salter fa check-raise per 18.000.

Sicuramente è uno spot tricky. Salter mi sta dando ottime odds per chiamare, cosa che mi fa capire che non sta bluffando. Ma qui devo tenere conto delle tendenze aggressive del mio avversario.

Ecco cosa ho scelto di fare e perché:

Come dimostra questa mano, giocare contro avversari forti può essere difficile, perché tendono a metterti sempre in situazioni complicate.

Jonathan Little è un giocatore di poker professionista e autore, che nei tornei live ha vinto oltre $6.200.000. Ogni settimana scrive sul suo blog e produce un podcast all'indirizzo JonathanLittlePoker.com. Potete seguirlo anche su Twitter @JonathanLittle.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli