Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2008 Evento #12 $1'500 Limit Hold'em: Jimmy Shultz Ottiene il Titolo

WSOP 2008 Evento #12 $1'500 Limit Hold'em: Jimmy Shultz Ottiene il Titolo 0001

Il Day 3 dell'Evento #12, $1'500 Limit Hold'em è iniziato con 18 giocatori su due tavoli. Tra coloro ancora in corsa per il titolo ad inizio giornata erano numerosi i giocatori famosi con Vinny Vinh che partiva come chip leader ed Erick Lindgren fresco di bracciale dell'Evento #4. I pro europei Markus Golser ed Ali Eslami erano tra gli altri nomi noti in gara.

Nessuno dei grandi è però riuscito ad aggiudicarsi il titolo. Dopo tre cruenti giorni di poker, Jimmy Shultz ha eliminato Zac Fellows in testa a testa ottenendo il bracciale ed un primo premio da $257'105. Il testa a testa è durato due ore a conclusione di una giornata già lunga prima dell'inizio del tavolo finale.

Dopo la maratona del Day 2, che sta diventando la norma in eventi con limite quest'anno, i giocatori qualificati si sono ripresentati per i due restanti tavoli del Day 3. Il tavolo finale è stato definito in modo relativamente rapido con l'eliminazione di Erick Lindgren al 10° posto ($14'774). Lindgren era legato al piatto dopo aver messo il proprio big blind ed ha quindi rapidamente chiamato il rilancio preflop di Markus Golser. Lindgren giocava con {j-Spades} {8-Clubs} mentre Golser era in vantaggio con i suoi pocket kings. Kings che hanno retto quando il board ha dato {4-Clubs} {6-Spades} {7-Hearts} {9-Hearts} {q-Hearts} e Lindgren è stato eliminato.

Questa l'assegnazione dei posti all'inizio del tavolo finale:

1. Vinny Vinh

2. Teddy 'Iceman' Monroe

3. Markus Golser

4. Ali Eslami

5. Brendan Taylor

6. Jimmy Shultz

7. Chung Law

8. Christoph Niesert

9. Zac Fellows

Law è stato subito eliminato al nono posto ($23,423). Lo ha seguito Christoph Niesert eliminato ottavo per mano di Jimmy Shultz e Zac Fellows. A Niesert va comunque un premio da $32'432. Ali Eslami è tornato dalla pausa solo per perdere due mani in rapida successione chiudendo poco dopo al settimo posto ($41,441). L'unico altro europeo al tavolo, Markus Golser, ha chiuso al sesto posto ($53,453). Hanno seguito nell'ordine le eliminazioni di Teddy "Iceman" Monroe quinto per $67'867; Brendan Taylor quarto ($82,882); Vinh terzo per $99,099.

Sono servite quasi due ore a Zac Fellows e Jimmy Shultz per decidere il testa a testa finale ed è stato Shultz alla fine a guadagnarsi il bracciale e $257'105 di primo premio. Quello che restava dello stack di Fellows è finito al centro del tavolo quando in mano aveva {3-Clubs} {3-Diamonds}. Shultz ha visto con due overcards: {10-Hearts} {3-Hearts} trovando il progetto di colore grazie ad un flop con {q-Diamonds} {7-Hearts} {6-Hearts}. Il {6-Diamonds} del turn lasciava intatte le speranze di Fellows, ma il {j-Hearts} del river lo ha eliminato al secondo posto ($165,165). Shultz ha chiuso il colore che gli ha concesso il primo bracciale WSOP ed il titolo di campione dell'Evento #12.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli