Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2008 Evento #40, $2'500 2-7 Triple Draw Day 1 – Greg Raymer Vicino alla Vetta

WSOP 2008 Evento #40, $2'500 2-7 Triple Draw Day 1 – Greg Raymer Vicino alla Vetta 0001

238 giocatori si sono presentati nella Amazon room del Rio per l'Evento #40 delle World Series of Poker 2008, il $2'500 2-7 Triple Draw. Questo evento sostituisce quello che lo scorso anno era stato il $1'000 2-7 Triple Draw w/ Rebuys ed ha visto un afflusso ben più ridotto. I pochi partecipanti hanno giocato rapidamente restando presto in soli 30. A conclusione del Day 1 un grande pro spicca vicino alla vetta della classifica provvisoria, si tratta di Greg "Fossilman" Raymer.

Il 2-7 (deuce-to-seven) triple draw, anche noto come il "Kansas City" lowball, è una variante del poker coperto nella quale vince la mano più bassa. Nel 2-7 Triple Draw, a differenza dal razz, gli assi valgono sempre come carta alta e scale e colori giocano a sfavore di chi li realizza. I giocatori ricevono cinque carte e dopo un primo round di puntate, seguono tre draw nel quale si possono cambiare alcune delle carte ricevute. La mano migliore in assoluto è 2-3-4-5-7.

Tra i giocatori famosi che hanno deciso di cimentarsi in questa variante si elencano Terrence "Not Johnny" Chan, John Juanda, Mike Caro, Doyle e Todd Brunson, Gavin Smith, Carlos Mortensen e David Sklansky. Tra gli atri partecipanti di rilievo Tom Schneider, Andy Block, Daniel Negreanu e la leggenda del lowball Billy Baxter. Baxter detiene sette bracciali WSOP, sesto nella lista di tutti i tempi, e tutti sette conquistati in varianti del lowball. Cinque dei suo bracciali arrivano dal 2-7, uno dall'A-5 lowball ed uno nel razz. Baxter è sopravvissuto al Day 1 restando in corsa per l'ottavo bracciale anche se messo piuttosto male a fine giornata.

Come in tutti gli eventi all limit, il ritmo delle eliminazioni è partito a rilento per poi salire vertiginosamente con l'avvicinarsi della chiusura di giornata. Tom Schneider si è trovato tra i primi eliminati quando non è riuscito a recuperare su un avversario che si è detto servito con un 9-low. Schneider è stato raggiunto tra il pubblico da John Caldwell, Mark Gregorich, Jon "Pearljammer" Turner, Daniel Negreanu e Jimmy "gobboboy" Fricke, che aveva preso posto allo stesso tavolo di Howard Lederer ad inizio giornata. Tra gli altri eliminati di rilievo si elencano Chris Ferguson, Marcel Luske, Mel Judah and Todd Brunson.

Il ritmo delle eliminazioni è notevolmente aumentato dopo la pausa per la cena e tra le prime vittime al rientro vi sono stati Erick Lindgren, Gavin Griffin, Nick Schulman e Kirill Gerasimov. James Copland ha assunto il ruolo di boia al tavolo incaricandosi delle eliminazioni di Chad Brown e Phil Hellmuth in rapida successione. Brown haveva un ottimo progetto con in mano 7-4-3-2, ma non è riuscito a trovare il cinque che gli serviva venendo eliminato.

Shawn Sheikhan è stato eliminato poco prima della bolla dei premi e Freddy Deeb lo ha seguito poco dopo andando all-in prima del primo draw contro Von Altizer. Entrambi hanno cambiato una carta fino alla fine. Deeb ha scoperto 8-6-4-3 prima di rivelare con una certa drammaticità un altro sei per la coppia. Altizer a sua volta ha girato 6-4-3-2 scoprendo poi il secondo due che comunque gli dava la mano vincente.

30 giocatori hanno concluso il Day 1 a sole sei posizioni dai premi. Questa la top ten a fine giornata:

Shun Uchida 79,200

Gioi Luong 72,300

Raymond Davis 67,700

Greg Raymer 64,600

James Copeland 62,700

Richard Chase 59,200

Mike Wattel 57,200

Chris Vitch 54,500

Robert Mizrachi 54,200

Luis Velador 49,400

Ancora in gara Billy Baxter, David Sklansky, Chau Giang, Robert Mizrachi e Dario Alioto.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli