Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Il Poker delle Donne: Clonie Gowen Vince il Main Event del World Poker Open

Il Poker delle Donne: Clonie Gowen Vince il Main Event del World Poker Open 0001

Nove giocatori si sono ripresentati al Gold Strike Casinò martedì scorso per prendere posto al tavolo finale del World Poker Open $5'000 buy-in. Tra i chip leader degli ultimi nove finalisti vi era una giocatrice professionista di poker: Clonie Gowen.

Clonie è stata introdotta al poker quando era ancora una teeneger dal padre di un suo ragazzo. Trascorreva allora i weekends guidando da Dallas a Shreveport, in Louisiana, per poter giocare ad un livello più serio. La sua natura competitiva l'ha spinta a non desistere mai nella ricerca della perfezione di gioco portandola ad ottenere un bel decimo posto al suo primo grande torneo, il World Poker Tour Costa Rica Classic del 2002. A quello straordinario debutto ha fatto seguire a breve distanza tempo il successo al World Poker Tour Ladies' Night Invitational. Tra gli altri suoi traguardi importanti - un terzo posto al Full Tilt Poker Championship di Las Vegas ed un quarto posto in un torneo da $2'000 al Five Diamond World Poker Classic nel dicembre 2005.

Quest'anno, Clonie è tornata sulla scena internazionale per fare ancora meglio incassando in quattro diversi eventi delle World Series of Poker al quale ha fatto seguire il suo più grande successo: prima classificata al Bellagio Cup's No Limit Hold'em Main Event a luglio. Da notare anche che Clonie ha vinto tre tornei da sei al "Poker After Dark" della NBC - un record che condivide con Phil Helmuth.

Clonie si è ripresentata al Day 2 del World Poker Open al secondo posto della classifica provvisoria ma ha dovuto faticare per gran parte della giornata prima di raggiungere il titolo. Una volta rimasti soli 12 giocatori in gara si è giocata quella che Clonie stessa definisce come mano chiave nel suo percorso verso il tavolo finale: le è stato concesso di vedere un flop gratuitamente quando tre limpers hanno deciso di non aggredire il suo big blind. Il board, al river, mostrava Q-10-6-7-K. Nam Huynh a questo punto è andato all in e Clonie ha chiamato con 10-6 per la doppia coppia che le ha permesso di tirare a se il piatto contro il 9-7 di Nam.

Rimasti otto giocatori, Clonie è scivolata al quinto posto. Non ha però perso tempo recuperano fino al secondo posto quando i suoi pocket queens si sono imposti sull'A-10 di Brandon Jarrett permettendole il raddoppio. Ha poi guadagnato il primo posto ed un notevole vantaggio una volta rimasti in sei. Con {a-Clubs} {5-Clubs} ha chiuso la top pair al flop ed il Q-J suited di Brandon non ha connesso con il board portandolo all'eliminazione.

Arrivati al testa a testa finale, durato per ben due ore, Clonie e BJ McBrayer hanno dimostrato di saper giocare un poker di alto livello, ma a parte qualche rara mano, è stata proprio Clonie a prendere le redini del tavolo. Ha giocato un poker aggressivo con buone giocate ed ottimo tempismo ottenendo il titolo di campionessa.

Vedere donne come Clonie Gowen giocare in quel modo e raggiungere un tale prestigioso traguardo, è un sogno divenuto reale ed una grossa iniezione di fiducia per tutte coloro che inseguono lo stesso scopo. Congratulazioni, Clonie!

Ndr: Foto IMPDI

Name Surname
Amy Zupko

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli