Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.com APPT Sydney, Day 2: Cadono le Stelle Internazionali

PokerStars.com APPT Sydney, Day 2: Cadono le Stelle Internazionali 0001

I 217 giocatori che si erano qualificati nel corso delle prime tre sessioni di gara del PokerStars.com Asia Pacific Poker Tour Grand Final sono tornati allo Star City Casinò di Sidney per darsi battaglia nel corso del Day 2. Dopo una lunghissima giornata di gara, restavano solo più 48 giocatori che potevano andare a dormire con la tranquillità di un premio garantito. Il field era letteralmente affollato di grandi stelle internazionali quali Chris Moneymaker, John Juanda, Van Marcus, Carter Gill, Wooka Kim e Gavin Griffin. Entro fine serata però tutti questi professionisti si trovavano a seguire il torneo da spettatori mentre Frank Saffioti, Brendan Edmonds, Phil Willcocks e Marlon Goonawardana occupavano la vetta della classifica.

Tra le prime vittime di giornata c'è stato Terrence "Not Johnny" Chan, eliminato proprio alla prima mano. Tony Dunst e John Juanda lo hanno seguito poco dopo e Chris Moneymaker si è ugualmente fatto eliminare nel corso dei primi livelli. Le magie che Van Marcus aveva esibito a Manila non sono riuscite altrettanto bene qui a Sidney ed il già campione APPT si è unito alle fila dei caduti del Day 2. Marcus ha giocato le sue ultime chips preflop con {j-Hearts} {j-Spades} trovandosi però a dover affrontare John Mendel che giocava un potente {a-Clubs} {a-Spades}. Come era successo così tante volte a Manila, Marcus ha trovato la carta del sorpasso - in questo caso il terzo jacks al {j-Diamonds} {2-Diamonds} {k-Diamonds} del flop. Questa volta però un {a-Hearts} al turn ha offerto a Mendel un set superiore. Il {k-Clubs} del river non ha cambiato nulla e Marcus è stato eliminato prima dei premi.

Tra le altre eliminazioni del Day 2 si elencano quelle di Lee "Final Table" Nelson, Masaaki Kagawa, Mark Vos e Gavin Griffin. Griffin aveva perso un grosso piatto contro Eric Assadourian, quindi ha rilanciato preflop con A-8. Michael Whibley ha giocato un re-raise rapidamente chiamato da Griffin si è così trovato all-in con A-Q. Griffin era in svantaggio preflop, ma ha trovato il punto del sorpasso all'{a-Hearts} {8-Diamonds} {10-Diamonds} del flop. Il {q-Hearts} del turn ha cambiato ancora una volta le sorti della mano offrendo una doppia coppia migliore a Whibley. Il {k-Hearts} del river non ha cambiato nulla ed il campione EPT, WPT e WSOP non è riuscito ad aggiungere un titolo APPT alla propria bacheca.

Dopo alcuni all-in proprio in zona bolla, David Sanis è stato lo sfortunato giocatore ad essere eliminato ad un passo dai premi. Sanis era andato all-in con {a-Hearts} {8-Clubs} venendo chiamato rapidamente da English che giocava con {q-Hearts} {q-Spades}. Il flop ha aiutato entrambi i giocatori dando {8-Spades} {q-Clubs} {9-Clubs} ma il vantaggio era per English che al river ha potuto tirare a sé il piatto ed eliminare l'avversario.

Questi gli stack di partenza per il Day 3:

Frank Saffioti - 619,000

Brendan Edmonds - 508,000

Phil Willcocks - 390,000

Marlon Goonawardana - 370,000

Jamie Pickering - 360,000

Tony Basile - 355,000

Antonio Fazzolari - 342,000

Ray Lapitan - 330,000

Mamouni Smain - 320,000

Timothy English - 310,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli