Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Scheda Giocatore: Ilari 'Ziigmund' Sahamies

Ilari Sahamies

“Nelle partite high-stakes, devi essere in grado di dimenticare il valore dei soldi altrimenti non riesci nemmeno a giocare,” ha detto Ilari Sahamies, frequentatore regolare dei più grandi cash games dal vivo e online. Sahamies si è creato una reputazione ed un ricco bankroll grazie alla propria aggressività, al proprio atteggiamento impavido e alle ormai leggendarie imprecazioni in chat. Sahamies gioca da duro e da duro è anche il suo aspetto con la testa rasata spesso incappucciata ed un volto che non lascia trapelare alcuna emozione.

Ilari Sahamies è nato nel 1983 ad Helsinki in Finlandia. Da bambino è stato un ottimo sportivo eccellendo nel calcio, nella lotta e nel tuffo. Il suo interesse è poi stato rivolto al biliardo nel quale ha vinto per due volte il titolo nazionale nella categoria juniores. A quindici anni, Sahamies ha conosciuto per la prima volta il poker seguendo in Tv parte di una partita di Texas Hold’em. Desideroso di provare lui stesso, Sahamies ha cercato e trovato partite tra gli amici del club di biliardo con i quali giocava anche un giovane chiamato Patrik Antonius. Sahamies si è fatto così prendere dal gioco che presto la scuola è passata in secondo piano. A 18 anni è comunque riuscito ad ottenere il diploma ma anziché proseguire gli studi all’università, ha iniziato a giocare dal vivo al Grand Casino Helsinki - solitamente $5/5 pot-limit Omaha.

Il boom del poker non aveva ancora investito l’America quando, nel 2002, Sahamies già dominava i cash games del Grand Casino Helsinki. Poco più tardi ha scoperto il nascente mondo del poker online ed ha subito aperto accounts in vari siti. Sahamies è partito con buy-in da $50 in partite no-limit hold’em e pot-limit Omaha. Ha poi scalato gli stakes alla velocità della luce pur perdendo tutto un paio di volte a causa di una pessima gestione del bankroll. Sahamies è comunque riuscito a recuperare grazie al suo stile hyper-aggressivo. Era solito giocare lunghe sessioni trascorrendo molte notti del freeddo inverno scandinavo su più tavoli anche per 15 ore consecutive. Con l’avvento del boom del poker, la maggior parte dei suoi pari ha iniziato a viaggiare per prendere parte agli eventi del circuito internazionale ma lui ha continuato a concentrarsi sui cash games per salire ancora di livello.

Già utente regolare di PokerStars, di Prima e altri siti europei, Sahamies ha aperto un account su Full Tilt Poker nel 2006. Giocando con il nick “Ziigmund” è presto diventato uno dei protagonisti delle più grandi partite disponibili - che a quei tempi erano $25/50 e $50/100 no-limit hold’em e pot-limit Omaha. Con il crescere delle dimensioni delle partite è cresciuto anche il bankroll di Sahamies. Le partite da $50/100 si sono trasformate in $100/200, poi in $200/400 per evolversi in $500/1’000 heads-up e short-handed. Sahamies ha affrontato l’élite del poker online inclusi Tom “durrrr” Dwan, David Benyamine, Phil Ivey, Gus Hansen, Phil “OMGClayAiken” Galfond e anche il suo buon amico Patrik Antonius spesso uscendo vincitore dagli scontri - nel solo 2008 ha guadagnato oltre $1.6 milioni su Full Tilt. Nella prima metà del 2009, Sahamies ha già un positivo di $2.2 milioni nel proprio conto Full Tilt - in gran parte generati con le partite $500/1’000 HA (PLH/PLO).

Il 23 maggio 2009, Ilari Sahamies ha vinto il più grande piatto di pot-limit Omaha online: $702’926. Sahamies stava giocando $3’000/9’000 PLO con Tom “durrrr” Dwan ad un tavolo $500/1’000 heads-up al quale avevano deciso di giocare sempre raise e reraise preflop. Dopo il rilancio obbligatorio di Dwan a $3’000 ed il reraise obbligatorio di Sahamies a $9’000, Dwan ha spinto ancora rilanciando a $27’000. Sahamies ha chiamato ed i due hanno visto il {j-Spades}{10-Hearts}{2-Spades} del flop. Entrambi hanno fatto check per vedere il {7-Diamonds} del turn. Sahamies ha aperto con una puntata da $54’000 alla quale Dwan ha risposto con un rilancio a $216’000. Sahamies è andato all-in per $324’463. Dwan ha chiamato per poi scoprire {q-Spades}{10-Diamonds}{8-Spades}{5-Diamonds} per un progetto di colore al queen, un progetto di scala ad incastro e una coppia di dieci. Sahamies era comunque favorito 3-a-1 con {j-Diamonds}{9-Diamonds}{8-Clubs}{7-Spades} con la scala al jack-high ed una doppia coppia. Il river ha migliorato ulteriormente la mano di Sahamies portando un {j-Clubs} che ha chiuso il full dandogli un piatto da $703’000.

Già una leggenda del poker online, Sahamies ha guadagnato ancor più notorietà nel 2009 con un’apparizione nella quinta serie di “High Stakes Poker” e nell’NBC National Heads-Up Championships. Anche se raramente gioca tornei, Sahamies è riuscito ad ottenere un secondo posto nel torneo da €2,850 - Main Event dell’Helsinki Poker Championships, guadagnando oltre €125,000. Anche se spesso viaggia e risiede a Las Vegas, Sahamies considera ancora Helsinki casa propria.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli