Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Impressioni dall'Ept di Varsavia 2009: Parlando Con Luca Pagano

luca pagano

Dopo circa otto ore di tavolo finale è il francese Christophe Benzimra a trionfare dell'EPT PokerStars di Varsavia 2009. Due stelle italiane hanno però brillato nel firmamento della Parigi del nord, così è considerata Warszawa: un secondo posto per Alfio Battisti e un quarto posto per Luca Pagano.

Abbiamo raggiunto Luca, che gentilissimo come sempre, si è reso disponibile per commentare con noi questa tappa. A voi l'intervista.

Ciao Luca con il tuo quarto posto ti confermi al primo posto nella classifica mondiale dei migliori giocatori dell’EPT, superando anche Bertrand “Elky” Grospellier, con un record personale di cinque presenze a final table e dodici volte a premio. Come ti senti e come è andata questa esperienza a Varsavia?
Appena arrivato tra i primi 24 che andavano a premio, sapevo che avrei consolidato il mio record di “ITM” agli EPT, l’ emozione e’ stata grande e più andavo avanti verso il final table, più la voglia di vincere si è fatta importante. In quel momento pensavo più che altro a giocare senza farmi condizionare da record e traguardi, volevo arrivare più avanti possibile e sono moderatamente soddisfatto.

Hai avuto uno scontro fratricida con Alfio Battiti: l'A-Q di Alfio e l'A-K tuo. La Q al flop ribalta la situazione prima delle carte comuni. Alfio ha rischiato l'eliminazione chiamando..Eri sicuro di questa mano o avevi delle perplessità?Ce l'ha puoi commentare? A posteriori, meglio aver regalato le chips ad un connazionale? Che tipo di perplessità si possono avere rimasti in 4 con una mano del genere?
Arrivi a un certo punto del torneo in cui non puoi foldare monster di questo tipo, a meno che tu non abbia delle informazioni davvero sicure e importanti su quelle che sono le potenzialità della mano avversaria; poi la sfortuna di vedere soccombere la propria mano contro quella di un opponent che ha soli tre outs a disposizione, fa parte del gioco, d’altronde durante il torneo ho avuto anche io colpi di fortuna; e’ il poker.
Per quanto riguarda il “regalare” le chips all’amico italiano, beh, penso che la mano si commenti da se; durante il tavolo finale abbiamo avuto diversi scontri e ce la siamo giocata lealmente come questa stessa mano testimonia.

Le ultime chips rimaste sono andate nel mezzo ancora una volta con la mano migliore, questa volta contro di Benzimra. Come un incubo che si ripete, ha visto un altra regina scendere al flop e sei uscito al 4° posto, sfortuna o problemi con le donne?
Era un colpo al 40%, praticamente un flip un po’ meno equilibrato. Avevo già l’ idea di mandare praticamente con tutto quando son rimasto con 60.000 chips, figuriamoci con l’ asso in mano. Per quanto riguarda la sfortuna e i problemi con le donne, dipende da quale punto di vista si guardano queste cose….

Che farai in questi giorni, meritato riposo o sempre in fermento?
Son tornato lunedì in Italia, a Milano, e ho provato a riposarmi per qualche ora, ma gli impegni incalzano e già da martedì a Treviso ho delle scadenze lavorative che non mi permettono pause.
Speriamo di staccare per qualche giorno appena gli impegni me lo permetteranno.

Name Surname
Luca Pagano

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli