Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Buon 24° Compleanno, Ora vai in Pensione

Peter Eastgate

Il termine “pensione” di solito si riferisce a persone oltre i 65 anni, ma nel poker, sembra che chi sceglie di chiudere la propria carriera siano i ventenni. Con le enormi somme di denaro che possono essere messe da parte alla giovane età dai più talentuosi, ossessionati e affamati giocatori, la pensione è in realtà un opzione praticabile.

Recentemente, il 24enne campione del World Series of Poker Main Event 2008, Peter Eastgate ha lasciato il gioco che lo ha reso nove volte milionario, prima dell’inizio del torneo di poker che lo ha fatto salire alla luce della ribalta.

Non è un segreto che il poker possa rappresentare un enorme dazio da pagare nella testa e nel corpo, ma la spesso troppo reclamizzata vita di un giocatore professionista minimizza quello che può fare all’anima. La pressione può essere opprimente specialmente per un giocatore come Eastgate. Lui è passato dall’anonimità ad esempio per il suo paese, ambasciatore ufficiale del gioco, e celebrità del poker in un rapido giro di carta.

In un comunicato stampa ufficiale, Eastgate ha detto che sebbene sia grato per l’opportunità che gli è stata concessa, vuole lasciare per concentrarsi su se stesso come persona, che si presume sia stata un impresa impossibile mentre era completamento impegnato con il poker. Inoltre ha aggiunto, “Nei 20 mesi successivi alla mia vittoria WSOP, sento di aver perso le motivazioni per giocare ad un alto livello di poker pertanto ho deciso che ora è tempo di capire cosa voglio fare con il resto della mia vita.”

Insieme ad Eastgate, altri venti e qualcosa hanno abbandonato il poker, o almeno preso una pausa, inclusi Shaun Deeb, Jennifer Leigh e Michael “Timex” McDonald. McDonald ha lasciato addirittura prima di raggiungere i 21 anni. Già a 18 anni, è diventato un milionario del poker dopo aver vinto l’European Poker Tour German Open 2008. Nell’aprile di quest’anno, ha scritto sul suo blog di CardRunners, “Nel poker sebbene abbia conosciuto tante persone e avuto un sacco di ottime esperienze sento di non aver più un futuro. Non riesco a pensare a qualcuno che sia più monopolizzato dal mondo del poker di me, ma il poker ora sembra essere molto più isolante di quanto avessi inizialmente realizzato.”

Mentre migliaia di giocatori minorenni sognano di lasciare la scuola per poter giocare a poker full-time, ci sono pros, che pur essendo troppo giovani per essersi stancati, lasciano il poker per ritornare a studiare. Il pro di high-stakes cash-game David Benefield frequenta al momento il St. John’s College NM, ma sta passando le sue vacanze estive alle World Series of Poker. Vanessa Selbst ha fatto lo stesso per completare i suoi studi di legge a Yale, ma dopo la sua vittoria al NAPT Mohegun Sun, è ritornata a giocare a poker.

Ciò, naturalmente, fa sorgere l’ovvia domanda se mai lui ritornerà. Il richiamo del poker sarà troppo forte? O davvero resterà lontano, diventando un uomo più felice senza il poker e una leggenda che abbandona nel suo momento più fulgido? Lo sapremo solo dopo il passaggio di alcuni Main Event.

Gioca nei Campionati PokerNews su Sisal Poker per oltre €3800 in premi extra. Gioca la serie C, qualificati gratis per tutti i tornei della Serie B o della Serie A e ricevi 5 Euro Subito + 100% fino a 400€ di bonus usando il codice POKERNEWS-405! Scopri le passwords dei tornei nel nostro gruppo Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli