Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Cinque Riflessioni: E Poi Sono Rimasti in Tre

Sasquatch

Il 2011 World Series of Poker Main Event sarà vinto da uno di questi giocatori: Pius Heinz (107,800,000), Ben Lamb (55,400,000), o Martin Staszko (42,700,000). Il tedesco, l’americano e il ceco sono sopravvissuti al primo giorno dei November Nine, e ritorneranno al Penn & Teller Theater per incoronare il campione.

Nel frattempo, ecco le nostre cinque riflessioni.

1. Qualcuno può fermare Ben Lamb?

È sembrato che Ben Lamb fosse nei guai dopo aver fatto raddoppiare Phil Collins nella Mano Numero 73, ma poi Lamb ha raddoppiato su Eoghan O’Dea nella Mano Numero 97. Lamb ha 3-bettato spingendo da big blind con {q-Diamonds}{8-Diamonds}, O’Dea ha chiamato con {a-Clubs}{9-Diamonds}, e il board è sceso {j-Spades}{j-Diamonds}{6-Diamonds}{4-Clubs}……{8-Hearts}! Incredibile!

Nelle ore successive, Lamb non si è ritrovato in nessuna situazione all-in, ma quando il tavolo è rimasto a quattro, lui era lo short stack. Nella Mano Numero 174 ha 3-bettato di nuovo spingendo, questa volta contro Matt Giannetti, e Giannetti ha visto con una mano familiare — una coppia di jacks. Lamb aveva {a-Hearts}{7-Hearts}, e ha avuto bisogno solo di quattro carte per un miracoloso colore e il raddoppio.

Per concludere la serata, Lamb ha messo Giannetti all-in e a rischio eliminazione nella Mano Numero 188. Lamb era ben avanti con due re contro {a-Diamonds}{3-Spades} di Gianetti, e ha floppato gli altri due re per un poker.

Ma non sarebbe corretto concentrarsi solo sulla buona sorte di Lamb – ha giocato alla grande. Ha cominciato molto tight, cosa che ha sorpreso molti, ma è stato capace di cambiare marcia al momento necessario per accumulare chips e cosa più importante, si è adattato allo stile del gioco meglio di chiunque altro al tavolo. Presumiamo che ogni giocatore aveva una squadra di persone che guardavano la trasmissione e comunicavano le mani precedenti a qualcuno nel Penn & Teller Theater, ma nessuno è stato più attivo di Lamb.

Ogni tanto, Shaun Deeb o un altro dei sostenitori di Lamb lo chiamavano per dirgli le carte coperte di una mano di 15 minuti prima. Lamb è stato sempre un passo avanti ai suoi avversari, specialmente a Pius Heinz che sembra non abbia mai lasciato il tavolo.

Sarà un po’ più difficile raccogliere informazioni quando il gioco sarà a tre, e quasi impossibile durante la sfida heads-up, ma l’abilità di analizzare e adattarsi è fondamentale. Tutti hanno le stesse risorse a disposizioni, ma in questo momento Lamb le sta capitalizzando meglio.

2. Quindici minuti sono una eternità

Alzate la mano se avete provato a fare senza dei social media domenica. È stato brutale. Non seguire gli account Twitter che aggiornavano l’azione in diretta da Vegas è stata dura. Comunque il live streaming è stato davvero ottimo ed è valsa la pena seguirlo per metà giornata - Mori Eskandani e Poker PROductions hanno fatto un lavoro fantastico.

Domenica ha rappresentato davvero un momento epico per l’industria del poker. Anche a gennaio, il tavolo finale del PokerStars Carribean Adventure Main Event è andato in onda su ESPN 2, ma con un ritardo di 30 minuti e i giocatori insieme a pochi fan sono stati messi in quarantena dietro un gigante muro nella ballroom dell’Atlantis. La PCA non è un evento molto conosciuto fuori dal settore, ed è stato trasmesso di sabato a gennaio contro due partite dei playoff della NFL. È stata una sorta di apertura soft per le festività di questo weekend .

Il campione del 2011 WSOP Main Event sarà incoronato martedì notte, e siamo eccitati di avere la possibilità di vedere tutto quasi in diretta perché sarà sicuramente un momento storico.

3. Allen Bari fuori

Durante il gioco, il vincitore di braccialetto alle WSOP 2011 Allen Bari è stato espulso dal Penn & Teller Theater da Jack Effel per l’utilizzo di un linguaggio volgare. Bari più tardi ha tweettato, “Stanotte ho detto a Jack Effel che stava facendo un terribile lavoro con l’intrattenimento degli spettatori..Il risultato è che sono stato cacciato dal Rio..” ha aggiunto, “..L’altro giorno ho detto a @AnnieDuke che stava facendo degli errori..Lei mi ha ascoltato e ha rimediato.. Differenza di classe.. @EpicPoker.”

Spesso si può sentire Bari usare un linguaggio scurrile (in quasi ogni PokerNews Podcast in cui ha partecipato), e di solito ciò non sarebbe una notizia, ma ha vinto un braccialetto e le persone come Effel gli chiedono un comportamento più standard. Che sia giusto o corretto non è un opinione – è un fatto. Nel mondo di oggi ogni cosa che si dice e si fa viene esaminata, e l’intensità aumenta con la popolarità. Anche se è frustrante, Bari deve capirlo.

Le persone amano essere critici, e anche se è impossibile evitare le critiche, queste possono essere deviate. Ci vuole solo un po’ di autocoscienza e la volontà di mantenere una buona immagine.

4. E il vincitore è…

Ben Lamb. Ho detto Phil Collins che un giocatore americano avrebbe vinto, e rimango della mia idea. Lamb è in ottima forma, e cosa più importante ha posizione sul chip leader, Heinz. Quando Heinz è da bottone e Lamb è fuori posizione, Lamb può solo ri-rubare, sapendo che Heinz ci proverà con Staszko perché è un giocatore relativamente tight. Ciò potrebbe potenzialmente portare alla situazione Joseph Cheong/Jonathan Duhamel — abbiamo già visto Heinz 4-bettare con donna-alta dopo che Lamb aveva 3-bettato con dieci-cinque.

5. Chi ha il tifo migliore?

Sarah Grant era a caccia dei tifosi migliori al tavolo finale – diteci cosa ne pensate nella sezione dei commenti di sotto.

Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale seguici su Twitter.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli