Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

WSOP Main Event: Farber e Riess si giocheranno il titolo!

Ryan Riess and Jay Farber

Nella nottata appena trascorsa sono scesi in campo i November Nine per il final table del 2013 World Series of Poker Main Event che ha visto, a differenza dei tre anni precedenti, solo due giocatori passare all'ultimissima giornata di gioco, ovvero Jay Farber e Ryan Riess, invece dei tre che di solito si ritrovavano a giocarsi il titolo alla seconda giornata dei November 9.

Per entrambi l'obiettivo stanotte sarà ovviamente la prima moneta da $8,361,570 ed il braccialetto destinato al vincitore. Farber partirà in testa con 105 milioni contro i circa 85 milioni in possesso di Riess. Con i bui 500,000/1,000,000, ante 150,000, l'heads up si preannuncia una battaglia molto tecnica visti gli stack in possesso.

Mark Newhouse cominciava la giornata come il secondo più short del lotto, e dopo aver raddoppiato in un'occasione, doveva arrendersi quando con {9-Spades}{9-Clubs} si giocava il flip contro Riess con {A-Spades}{K-Hearts} uscendone sconfitto dopo un board {K-Diamonds}{10-Clubs}{7-Spades}{7-Clubs}{6-Diamonds}.

Due mani dopo usciva anche David Benefield che da short metteva tutto al centro con {K-Spades}{2-Spades} trovando il call di Farber con {A-Clubs}{K-Diamonds}. Board {Q-Clubs}{10-Spades}{5-Diamonds}{J-Spades}{2-Diamonds} ed anche "Raptor" doveva così abbandonare la contesa.

Niente da fare neanche per l'olandese Michiel Brummelhuis che con {9-}{9-} trovava un caldissimo Riess ancora una volta pieno con {a-}{a-}. Board bianchissimo ed il sogno di Brummelhuis si interrompeva bruscamente al 7° posto.

La fase 6handed durava davvero a lungo prima che un cooler condannasse McLaughlin lanciando Farber in testa con quasi metà delle chips in gioco. Dopo una serie di rilanci preflop Farber mette al centro tutto il suo stack con {A-Spades}{A-Hearts} contro McLaughlin che ha {K-Spades}{K-Clubs}. Il board {8-Spades}{7-Spades}{2-Hearts}{J-Diamonds}{J-Clubs} scorre liscio e McLaughlin esce al 6° posto.

Quattro mani dopo esce inaspettatamente al 5° posto JC Tran che pusha con {A-Hearts}{7-Spades} trovando il call di Farber con {K-Spades}{Q-Hearts}. Al flop scende subito un {k-} ed il chipleader ad inizio final table Tran è out.

Alla mano 170 arriva anche l'eliminazione al 4° posto di Sylvain Loosli che pusha da short con {Q-Hearts}{7-Clubs} venendo eliminato da Riess con {A-Clubs}{10-Hearts} dopo un board ininfluente.

Il gradino più basso del podio è invece appannaggio dell'israeliano Amir Lehavot che, rimasto con circa 10 big blinds pusha con {7-}{7-} trovandosi dominato da Riess con {10-}{10-}. Anche in questa occasione il board non stravolge gli equilibri della mano e l'heads up tra Farber e Riess è servito.

Questo il payout del final table:

1 $8.361.570
2 $5.174.357
3Amir Lehavot$3.727.823
4Sylvain Loosli$2.792.533
5JC Tran$2.106.893
6Marc-Etienne McLaughlin$1.601.024
7Michiel Brummelhuis$1.225.356
8David Benefield$944.650
9Mark Newhouse$733.224

L'azione riprenderà nella nottata italiana alle ore 3.00 (le 18.00 a Las Vegas) e potrete seguire la diretta streaming live dell'heads up sulle nostre pagine.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli