Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Alla scoperta dei WSOP November Nine 2013: Michiel Brummelhuis

Da oggi e per le prossime settimane noi di PokerNews vi presenteremo tutti i protagonisti del final table del Main Event World Series of Poker 2013, ovvero i fatidici November Nine. Lo faremo procedendo in ordine di seat, e dopo avervi fatto conoscere meglio Sylvain Loosli, è ora il turno del giocatore seduto in posto 2, ovvero l'olandese Michiel Brummelhuis.

Quello di Brummelhuis potrebbe non essere un nome molto conosciuto, nonostante abbia già ottenuto buoni risultati da quando è un professional poker player. Il 32enne di Amsterdam gioca a poker dal 2004 ed ha collezionato 7 ITM alle WSOP per $174,170, mentre le sue vincite in carriera ammontano a circa $670,000 totali. Tra i suoi risultati più importanti ci sono un 5° posto all'evento #9 No-Limit Hold’em Six-Handed $1,500 alle WSOP 2008 per $53,314 ed un 6° posto nell'evento #33 World Championship Limit Hold’em alle WSOP 2009 per $67,647.

Oltre a questo Brummelhuis si è comportato discretamente anche online dove con il nickname “utreg” nel 2011 ha vinto il PokerStars Super Tuesday per $65,235 ed un evento WCOOP da $1,000 per $144,000.

Brummelhuis si è garantito, come tutti gli altri giocatori giunti a Novembre, $733,224, riuscendo così più che a raddoppiare le vincite finora ottenute in carriera. L'olandese comincerà il final table 7° in chips con 11,275,000, trovandosi fuori posizione sul giocatore più short della compagnia, ovvero Mark Newhouse. Seguono nel seat draw Ryan Riess e Amir Lehavot, due tra i big stacks che però raramente si sono ritrovati a giocare sit & go prima di approdare ai November Nine. Se il loro livello di gioco in questa modalità dovesse rimanere lo stesso, Brummelhuis potrebbe avere le sue chance di risalire la china rubando con frequenza bui ed ante.

Sarà difficile non fare il tifo per Brummelhuis al final table. E' una persona tranquilla, umile, e sta aspettando la nascita del primo figlio a Settembre. E' molto simpatico ed è il primo giocatore olandese a raggiungere il final table del Main Event WSOP (ci era andato vicinissimo prima di lui Marcel Luske che nel 2004 si era arreso solo al 10° posto). Se dovesse riuscire nell'impresa di vincere il torneo, Brummelhuis diventerebbe il 4° giocatore braccialettato della sua nazione, garantendosi quindi un futuro roseo anche dal punto di vista economico.

Questa l'intervista completa della nostra Lynn Gilmartin a Brummelhuis:

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli