Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Parlando di HORSE con Lou Krieger: le Mani di Razz

strategia

In precedenza abbiamo discusso su alcuni concetti generali del razz, e sulla miriade di vantaggi che derivano dai giocatori di poker che si prendono il tempo per imparare a giocare. Ora è il momento di esplorare alcuni concetti strategici specifici mirati a rilanciare il tuo gioco.

Come per il suo cugino, il seven-card stud giocato high, il terzo ed il quarto round sono giunture critiche nel razz. Il terzo round è dove tu prendi la decisione iniziale se giocare o foldare le tue tre carte iniziali e perdere il tuo ante. Parleremo del quinto round più in fondo alla rubrica.
Anche come il seven-card stud, uno degli obiettivi strategici nel razz è decidere se rubare o meno gli ante, ed una consapevolezza delle situazioni che meglio si prestano all’ante-stealing.

Se tu hai una carta bassa visibile, nessuno è entrato in gioco e nessuno dei giocatori che agisce dopo di te ha una carta scoperta decente, dovresti provare a rubare gli ante anche se hai delle carte alte nascoste nelle tue mani.

Se gli avversari hanno programmato di agire dopo che tu hai delle carte esposte decenti, probabilmente non paga tentare di rubare a meno che tu abbia almeno un’altra carta davvero buona in mano. Dopo tutto, non dovresti tentare di rubare in continuazione. Se lo fai, i tuoi avversari diventeranno impertinenti e ti giocheranno dietro rilanciando con le loro mani buone ed anche quando beccano le migliori.

Riservando i tentativi di furto per situazioni dove hai almeno due carte buone — ed una delle basse deve essere una carta esposta —hai un bel po’ di manovre tattiche che funzionano.
Il tuo raise potrebbe rubare gli ante perché tutti i tuoi avversari foldano. Potresti anche rubarli con la mano migliore. Se ce l’hai, il tuo tentativo di furto non è solo questo, è anche una bet for value, e puntare con la mano migliore raramente è una cattiva idea.

Anche se non hai la mano migliore, stai rappresentando una mano molto buona. Se sei fortunato abbastanza da beccare una carta buona al quarto round mentre il tuo avversario ne becca una cattiva, la tua puntata probabilmente lo spinge a foldare. Guardando il tuo board al quarto round, vedrà due carte piccole, assieme ad una puntata ed ad un raise iniziale. Hai combinato puntate e carte per dipingere una immagine di un giocatore che possiede quattro carte basse in mano. Nella sua mente, sei probabilmente ben lontano da lui o da chiunque altro abbia solo due carte buone, e se le tue due carte esposte sono entrambe migliori delle sue due carte del board, è in una posizione indifendibile.

Potresti avere una carta migliore del tuo avversario a questa giuntura, ma in realtà non sei così lontano da lui come pensa. E siccome hai raccontato una storia consistente con le tue puntate e le tue carte, folderà, e tu hai eliminato qualsiasi chance che resterà nei paraggi a progettare su di te.

Il razz è un gioco di buoni boards, ed hai bisogno di utilizzare il tuo board come una mazza per colpire i tuoi avversari quando ne hai la possibilità.

Quale è una buona opportunità per l’ante-stealing quando nessun altro ha chiamato ed è il tuo turno per agire?

• Hai due carte basse con una carta bassa esposta.

• Hai una carta bassa esposta, ma nessun altro ha chiamato e i giocatori che agiscono dopo di te hanno 10, J, Q, o K esposti.
Ma rubare gli ante non è il solo modo per vincere. Dovresti considerare di giocare tutte le volte che cominci con tre carte più basse di 8, che ti vengono servite circa una volta ogni sei mani.

Nel momento che scegli una potenziale mano iniziale, guarda il board dei tuoi avversari e poniti queste domande:

• Quante carte ci sono che migliorerebbero la mia mano ma che ora non sono disponibili per me? Ciascuna carta non disponibile che altrimenti avrebbe potuto aiutarti indebolisce la tua mano.

• Quante carte fanno coppia con il mio board, ma non possono nuocermi perché sono esposte nel board del mio avversario? Man mano che il numero delle carte che duplicano la tua mano cresce, cresce anche il potere della tua mano.

Una mano che è un progetto realizzabile con carte ancora live (non ancora comparse in gioco) e protetta dal fatto che quelle potenziali carte che darebbero la coppia sono scoperte nei board degli avversari è superiore a quella che potrebbe essere un po’ più bassa, ma che non ha molti live outs e che guarda fisso ad un mazzo pieno di carte che potrebbero creare delle coppie nel suo board. Una mano come 7-5/A potrebbe essere la favorita su 4-2/5 se tre carte uguali sono esposte per la tua mano, ma nessuna per i tuoi avversari. Con due carte uguali, sei il favorito per circa il 53 per cento, e con una sola, sei messo meglio anche di un avversario che possiede tre wheel cards.

Il potere dell’immunità di carte altrimenti duplicanti è molto alto, e molti giocatori non stanno attenti a quanto cambia il valore delle loro mani. Come risultato, probabilmente ti danno tutta l’azione che vuoi con mani che sembrano migliori ad un primo sguardo, ma hanno difficoltà a migliorare perché il loro potenziale per la duplicazione è più alto del tuo. Non solo ti daranno dei soldi, penseranno che sei stupido-ma-fortunato e ti da azione anche quando hai la mano migliore.

Anche se un otto basso è una mano buona, e non arriva così spesso, non significa che dovresti sempre giocarla. Se sei in una mano dove hai un 8 esposto e c’è stato un raise ed un reraise da dei giocatori che carte esposte più basse, il tuo otto basso è candidato per il fold. Questo è anche più vero se le carte basse del tuo avversario sono di una gamma che migliorerebbe la tua mano, ed è peggiorato se vedi più carte della gamma nelle mani che sono state foldate.

Pensa ad un 8 basso come un punto pivot. E’ una mano che probabilmente giocherai, a volte le rilancerai, ed occasionalmente folderai. Tutto dipende dall’azione, dalla natura delle carte esposte e come si relazionano alle gamme di carte che migliorerebbe la tua mano, e se le carte esposte mitigano contro la tua mano che è diventata coppia.

# # #
Lou Krieger è editore di Poker Player Newspaper. E’ autore di oltre 400 libri di strategia di poker e di 11 libri sul poker. Potete ascoltarlo anche sulla trasmissione in web-radio, “Keep Flopping Aces” che va in onda ogni Giovedi sera alle 9 p.m. Eastern Time (6 p.m. Pacific) su www.roundersradio.com.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli