Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Poker strategy: consigli utili per l'approccio al texas hold'em

Poker strategy: consigli utili per l'approccio al texas hold'em 0001

Scott Fischman è un giocatore di poker professionista con oltre 2,7 milioni di dollari vinti in carriera in soli tornei dal vivo che gioca sia live che online. Scott ha vinto anche due braccialetti alle World Series of Poker (curiosamente entrambi nel 2004 a distanza di pochi giorni uno dall'altro).

In questo articolo di strategia di base, Fischman risponde alla domanda di un amatore alle primissime armi (gioca a poker da circa 3 mesi) cercando di "correggere" gli errori che un giocatore neofita commette più frequentemente.

Caro Scott, on sono un giocatore esperto di poker in quanto ho iniziato a giocare da circa tre mesi.
A me sembra che la maggior parte delle mani non dovrebbe essere foldata prima di aver visto il flop. Non si può mai sapere quali ottime potenzialità potrebbero rivelare le due carte della propria mano finché non si vedono le tre carte del flop. Ma non sopporto di perdere tanti soldi per vedere il flop, soprattutto se ho in mano carte come 9-10 suited o una coppia di 5.
Qual è la tua opinione sull'andare a vedere il flop nella maggior parte dei casi prima di foldare la mano, anche se questo significa puntare prima del flop?
Russ

Caro Russ,
uno dei punti più problematici con cui devo confrontarmi quando insegno ai nuovi giocatori è che esiste un'infinità di modi per approcciare la strategia e la teoria del poker. Il mio metodo di insegnamento incoraggia i nuovi giocatori ad “apprendere come imparare”.

Voglio che ciò che insegno ai giocatori novelli permetta loro di apprendere i concetti di “pensiero” avanzato del poker per conto proprio. C'è un elemento del gioco che non si può insegnare. Tuttavia, una volta che si sono fissate le basi, i nuovi giocatori possono iniziare ad apprendere i fondamenti di strategia avanzata del poker.

Quando ho iniziato a giocare a poker, il gioco che andava per la maggiore era il limit hold 'em. Se frequenti l'ambiente del limit hold 'em abbastanza a lungo, sentirai qualcuno dire: “Ogni due puoi vincere” o “Puoi trovare il nuts al flop con qualsiasi assortimento di carte”. Un giocatore potrebbe avere in mano {8-Clubs}{3-Hearts} e al flop potrebbero uscire {8-Spades}{8-Hearts}{8-Diamonds}. C'è 1 possibilità su 9.800 che questo accada, cioè circa lo 0,01%.

Meglio essere la persona che afferma “Devi provarci sempre per vincere” piuttosto che quella che ci crede.

Tutti i principianti dovrebbero studiare l'analisi delle odds, soprattutto se il tipo di giocatore che dice “Avrei potuto vincere quel piatto con il mio J-6 offsuit.” E' assolutamente fondamentale imparare il procedimento e non solo il risultato.

Bisogna comprendere quanto improbabile sia trovare il flop vincente. Quando ho iniziato a giocare cash game, mi sono ritrovato a giocare moltissime mani. Ho realizzato rapidamente che siccome la forza media di una mano vincente sembrava essere una coppia, mi sentivo tranquillo nel giocare molto denaro solo con una doppia coppia o più. Quando ho appreso che le possibilità di floppare una doppia coppia corrispondono a un misero 2%, ho capito che era tempo di rendere il mio gioco più chiuso e di apportare alcune modifiche.

Come prima cosa ho cercato un modo per vincere il piatto senza avere effettivamente una mano vincente (ad esempio bluffando). Questo è un modo per portare le odds a proprio favore. Il modo migliore per farlo è trarre vantaggio dalla late position. "Posizione, posizione, posizione!" è un'altra cosa che si sente spesso dire nel mondo del poker, ma questa è un'affermazione che ha un senso. Bisogna iniziare a frenare il desiderio di vedere molti flop nella speranza di trovare la mano vincente, sfruttando piuttosto la late position per vincere il piatto con un'azione aggressiva quando gli avversari checkano. Questo tipo di espediente permette di portare a proprio favore le odds per vincere la mano.

Quando non si ha il lusso della late position, bisogna darsi il tempo per valutare la possibilità di migliorare la propria mano, ma con la certezza di poter aumentare la propria vincita in caso uscisse una delle carte utili (outs). In altre paroleil premio deve essere proporzionato a quanto si è deciso di rischiare nel piatto.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli