Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

MTT (ultima fase) – Fino al Tavolo Finale

MTT (ultima fase) – Fino al Tavolo Finale 0001

Per ora abbiamo superato la bolla e ci stiamo focalizzando sul Tavolo Finale. Per favore nota che parlo del Tavolo Finale e non della prossima posizione a premi per vincere un paio di $$ extra. Nei tornei MTT più grandi la bolla scoppia di solito quando rimangono circa 225 giocatori, quindi manca ancora un bel pezzo di strada prima di raggiungere il tavolo finale. L'ultima fase di un torneo MTT può essere suddivisa in 3 sotto-fasi. Fase 1: il periodo dopo la bolla fino al superamento di altri due livelli di premi (generalmente fino a quando rimangono circa 118 giocatori). Fase 2: il periodo dopo il superamento del secondo livello di premi fino al raggiungimento dei tavoli shortstack (36 giocatori rimanenti). Fase 3: il periodo fino al raggiungimento del tavolo finale. Tutte queste fasi richiedono una tattica diversa.

Fase 1

Questa fase riguarda principalmente la conservazione dello stack. Se sei ancora shortstack in questo momento, allora resta fedele alle tattiche descritte in MTT (fase intermedia). L'unica differenza è che adesso se sarò primo a parlare andrò in all-in molto più velocemente. Con una M tra 11 e 15, mani come suited connectors (67+), coppie (66+), KJ+ e AT+ sono tutte abbastanza buone per spingere in un piatto non ancora aperto. I bui si stanno facendo più grandi e puoi facilmente rubare se nessun giocatore dopo di te riceve una buona mano (qua ovviamente è dove il fattore fortuna inizia a servire un pò nel gioco). Nota: Sto parlando dei grandi tornei MTT qui, dove le differenze sulla grandezza degli stack sono grandi. Negli MTT più piccoli gli stack saranno più vicini tra loro, quindi aspetterei prima di spingere fino a quando la mia M ha raggiunto circa 8. Questo perchè tutti sono nella stessa situazione e tutti devono fare una mossa. Anche i re-steal qui non funzioneranno, in quanto un rilancio da un giocatore con stack in average implicherà generalmente che quel giocatore ha una mano.

Con uno stack in average invece, focalizzati sulla conservazione dello stack. In questa fase vai dal loose fino alla modalità LDP (Lock Down Poker, come Esfandiari l'aveva soprannominata una volta). Questo per la semplice ragione che tutti i giocatori della categoria 2 ora vedono questo torneo come un freeroll in quanto ora si trovano in the money e andranno in all-in con spazzatura di ogni genere. Non è così male, ma correrai sempre il rischio che dopo un tuo rilancio un giocatore corto vada all in e per il bene delle odds tu dovrai chiamare, solo per vedere i tuoi {6-Clubs}{7-Clubs} dominati da {a-Diamonds}{7-Spades}.

In questa fase faccio un open-raise con QQ+ e AK in early position e JJ va nel muck (Potrei giocarli ogni tanto ma la maggior parte delle volte arrivo alla conclusione che avrei dovuto semplicemente foldare quegli sporchi Jacks). Rilancerò con 99+ e AQ+ da middle position e 99+, KQ e AK da late position. I Suited Connectors sono molto –EV qui e vengono foldati automaticamente. Non fare mosse azzardate fino a quando tutti questi giocatori della categoria 2 con piccolo stack se ne sono andati e possiamo tornare a giocare di nuovo un poker normale. Chiamare all-in vitali per il nostro torneo va bene con QQ+ e AK, contro gli short con 88+ e AQ+. Puoi costruirti un bello stack eliminando alcuni short senza metterti nei guai.

Anche la difesa dei bui diventa una cosa da NON FARE durante questa fase. Utilizza questo periodo per costruirti un'immagine tight. Potrebbe tornarti utile nella fase finale in caso ti ritrovassi card dead con i bui che iniziano a farsi alti.

Fase 2

Il periodo dopo il superamento del secondo livello di premi fino al raggiungimento dei 36 giocatori finali. In questa fase vedrai generalmente molti stack in average e pochi short stack o big stack al tuo tavolo. In base alla tua M e dal fattore aggressività al tuo tavolo potresti avere la possibilità qui di fare un paio di giocate. Di solito io me ne starei semplicemente seduto in paziente attesta di buone mani in questa fase. Molti giocatori diventano molto aggressivi in questa fase il che non è assolutamente necessario. Durante questa fase puoi andare nella lobby del torneo per la prima volta a controllare quale sia lo stack medio necessario per raggiungere il tavolo finale (non ha davvero nessun senso controllare questa cosa prima di questa fase, in quanto ciò farebbe di te un giocatore di categoria 2). Se siedi già con uno stack adeguato per il tavolo finale, allora buon per te. Non fare niente di più che spingere con le tue premium hands contro un paio shortstacks. Fai attenzione ai giocatori con stack in average in questa fase. Potrebbero non essere in grado di eliminarti, ma possono ancora farti male. Un buon giocatore potrebbe riuscirci senza che tu possa fare niente a riguardo. Ma perchè dovresti rischiare? Puoi fondamentalmente farti un sonnellino e svegliarti al tavolo finale.

Dopo aver calcolato l'average stack necessario per il tavolo finale, dai un'occhiata al tuo stack. Se è meno di metà dell'average di cui hai bisogno, allora è il momento di attivarsi. Quando hai metà stack, tutto ciò di cui hai bisogno è un double up. Puoi, perciò, continuare a giocare comodamente piccoli piatti fino a quando non ti arriva una monster. E non aver paura del fatto che la tua premium hands potrebbe non venir pagata a causa della tua immagine tight. Ci sarà sempre qualcuno in cerca di un re-steal o di difendere i suoi bui.

Qualcosa di cui puoi iniziare a pensare in questa fase è la difesa dei bui. Ti sei costruito una immagine tight e perciò puoi fuggirtene con un re-steal ogni tanto. Ma non farlo più di una volta ogni cinque. I giocatori al tuo tavolo presteranno attenzione a te e inizieranno ad aggiustare il proprio gioco di conseguenza.

Dovresti stare attento anche all'attacco dei bui in questa fase. Non provare a fare lo steal standard dal bottone. I bui stanno diventando più importanti per tutti e i giocatori si difenderanno più tenacemente contro i tentativi di furto dal bottone rispetto a quelli da cut-off o hijack. Dimentica semplicemente di trovarti sul bottone e folda le tue mani marginali. Puoi rilanciare AA un pò di più dal bottone in quanto lo vedranno come un tentativo di steal comunque. Quando trovi un NIT sul BB che fa un 3-bet sul tuo rilancio con AA, senza però trovarsi in una situazione di pot committed, allora opta per il call piuttosto che per l'all-in prima del flop. Se il BB è in re-steal folderà subito la sua mano e se invece ha una mano le chips finiranno nel piatto comunque. Con un call puoi strappare un altro bet dal restealer al flop. Se trovi un tipo di flop dry sul board e lui fa check, non c'è nulla di sbagliato nel fargli vedere un'altra carta gratis e dargli l'opportunità di puntare al turn. Durante questa fase si tratta di vincere un piatto grasso una volta ogni tanto, non solamente i bui. Se il flop mostra almeno una figura vestita, esci sempre puntando. Se c'è una possibilità che il tuo avversario sia riuscito a trovare la sua coppia con la mano spazzatura che stava giocando, non dargli la possibilità ci centrare gratuitamente una doppia coppia al turn. La buona cosa riguardo queste situazioni è che il NIT penserà spesso che la sua top pair sia la mano migliore, il che potrebbe condurlo spesso ad un check-raise all-in dopo la tua puntata al flop. Dopo un 3-bet del BB dovresti andare all-in solo con AA e nient'altro. Se lui folda puoi sparare un altro rilancio dal bottone il round successivo e non ci penserà due volte a fare nuovamente re-steal. E se lo fa, folda la tua mano, sei battuto.

Fase 3

Certamente non la fase meno importante. Questa è la fase "on the road to the final table" sulla via del tavolo finale. Questa è anche la fase in cui, per la prima volta, non giocherai più full ring ma contro 6-7 giocatori. In questa fase devi iniziare a prestare davvero molta attenzione al tuo avversario. Questi sono alcuni dei giocatori con cui potresti ritrovarti al tavolo finale, quindi inizia a prendere nota su tutto quello che fanno. Se possibile apri gli altri tavoli del torneo e inizia a guardare gli altri giocatori.

Con quali mani rilanciano? Quali solo i giocatori loose che non hanno paura di spingere con mani marginali? Un'altra cosa divertente da osservare è: un giocatore con 157.431 rilancia a 17.431, e si ritrova ad avere esattamente 140k. Cerca di scoprire quale sia la mano di questo giocatore oppure se fa fold di fronte una un 3-bet. Queste sono informazioni che possono aiutarti al tavolo finale. Presta attenzione anche ai rilanci standard dei giocatori. Se rilanciano sempre 3BB, allora c'è la possibilità che siano in steal con qualsiasi due carte nel caso in cui rilanciassero improvvisamente 2,5BB. Quanto spesso rubano dal bottone? Chi difende il proprio BB? Chi si sta lamentando nella Chat per aver subito una bad beat (fattore Tilt)?

Tutte queste piccole cose, troppe per elencarle tutte, sono molto importanti al tavolo finale. E dato che incontrerai sempre nuovi giocatori negli ultimi 36, vale la pena annotare queste cose.

Io gioco molto tight, ma anche molto aggressive. Sono il tipo di giocatore che potrebbe andare all-in 10 volte in questa fase. Si, potresti venir eliminato prima del tavolo finale, ma questa è la fase in cui determini la tua posizione al final table. E io preferisco andare al tavolo finale con un big stack piuttosto che short. Se vengo eliminato non importa, ma in caso contrario ho incrementato le mie possibilità di vittoria. Spesso spingerò con progetti come scala bilaterale o colore qui. Con un progetto dici? Si, con un progetto. Specialmente con un progetto combinato. Perchè ora? Semplicemente perché ora hai una grossa fold equity in quanto tutti vogliono raggiungere il tavolo finale e sono disposti a gettare le proprie mani.

Questo è anche il momento in cui tendi a giocare aggressivamente, a meno che tu non abbia già lo stack giusto per il tavolo finale. Andare all-in dal big blind con 66 dopo un rilancio dal bottone è un qualcosa che vedi tutte le volte. Non sei obbligato a farlo, dopo tutto la decisione è tua. La mia decisione però è quella di sedermi al tavolo finale con uno stack importante, e visto che ogni volta non mi arrivano le carte migliori sono costretto a farlo con carte peggiori. Rilanci marginali, all-in con top pair, all-in con progetti…tutto con lo scopo di giocare per vincere. E se vieni chiamato assicurati almeno di avere degli out. Non iniziare a chiamare e inseguire progetti su dei board con doppie coppie.

Con questo articolo finisco la mia trilogia sui tornei MTT. Spero che possiate imparare qualcosa e come richiesto parlerò del Tavolo Finale in un articolo separato la prossima settimana. Per ora siamo riusciti ad arrivare dove volevamo, il Tavolo Finale, dove tutto può accadere.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli