Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

The 2013 PokerStars and Monte-Carlo® Casino EPT Grand Final

Main Event
Giorni

EPT Grand Final MonteCarlo day 1a: guida Dan Smith, fuori Castelluccio

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante
Dan Smith - Chip leader
Dan Smith - Chip leader

E' cominciato nella giornata di ieri il main event del PokerStars and Monte-Carlo® Casino European Poker Tour Grand Final che ha visto il festival del poker della città monegasca partire con il day 1a dell'evento principe.

Alla chiusura delle buste dopo gli 8 livelli odierni da 75 minuti rimangono in gara 53 giocatori, guidati dal Player of the Year dell'anno passato Dan Smith. Grazie a "qualche bluff ed un paio di full house" dopo la pausa cena l'americano chiude a fine giornata con 136,500 chips, seguito a breve distanza da Pablo Fernandez, Freddy Deeb, Arlo Dotson e dal Team PokerStars Pro Jake Cody.

Solo 108 si sono registrati a questo day 1a, ovvero ben 163 in meno dell'anno scorso. Per cercare di pareggiare il numero dello scorso anno si dovrebbero presentare per il day 1b in 557.

Tra i partecipanti abbiamo visto oggi l'attuale EPT Player of the Year Jan Bendik. Lo slovacco, che guida la speciale classifica con circa 1,000 punti di vantaggio su Kent Lundmark (i punti dell'EPT Berlino non sono ancora stati calcolati), ha vissuto un ottima giornata eliminando, tra gli altri, due giocatori temibili come Alex Bilokur e Richard Milne. Questa la mano con cui Bendik fa fuori Bilokur:

Jan Bendik punta 1,500 su un flop {j-Hearts}{k-Spades}{10-Clubs}, Alex Bilokur chiama.

Turn {3-Hearts}, Bendik ne mette 3,500, Bilokur pusha per circa 10,000 e Bendik snappa con il nuts.

Bendik: {a-Clubs}{q-Diamonds}

Bilokur: {j-Spades}{10-Spades}

River {5-Hearts} liscio e Bilokur è out.

Bendik finirà la giornata con 108,900 chips.

Anche Jake Cody chiude la giornata tra i leader (5° in chips) dopo aver vinto un grosso pot dopo la pausa cena contro lo svedese Carlsson che ha provato a bluffare il giocatore inglese senza grosso successo. Anche per lui stack quindi a sei cifre, precisamente 119,000 chips che lo renderanno sicuramente protagonista anche nel day 2.

Molto bene in questo day 1a anche Pablo Fernandez, primo giocatore oggi a superare quota 100K e capace di aumentare il suo stack fino alle 135,900 chips imbustate che gli valgono la seconda posizione attuale, a qualche centinaio di chips di distanza dal leader Dan Smith. Questa la mano che ha lanciato in orbita Fernandez:

Imad Derwiche punta circa 20,000 su un board che si presenta {7-Spades}{k-Clubs}{6-Clubs}{4-Clubs}, Pablo Fernandez pusha per 43,625, Derwiche chiede il count e poi calla.

Derwiche: {8-Spades}{5-Spades}

Fernandez: {q-Clubs}{10-Clubs}

Derwiche è già drawing dead ed il river {q-Spades} è ininfluente.

Fernandez sale in questa mano fino a 110,000 chips mentre Derwiche scende a 15,000 dopo l'ottima partenza.

Non ritroveremo al day 2 invece il fenomenale giocatore americano, già leader della all time money list, Erik Seidel, eliminato in una abbastanza strana da parte sua, e definita da McCorkell (che sedeva al suo stesso tavolo) un vero incubo:

"Un incubo", così descrive McCorkell la mano d'uscita di Erik Seidel.

Arriviamo al tavolo e vediamo Seidel con davanti a se 14,000 chips, la sua 6bet è arrivata da small blind in bvb.

Mikita Badziakouski da big blind shova in 7bet e Seidel che ha solo altre 12,000 chips dietro commenta "Credo di essermi committato orma!". Arriva quindi il call dell'americano.

Seidel: {q-Clubs}{8-Spades}

Badziakouski: {a-Clubs}{k-Spades}

Board {k-Diamonds}{5-Hearts}{7-Clubs}{10-Diamonds}{a-Hearts} e Seidel deve abbandonare prematuramente il torneo.

Insieme a Seidel troviamo tra i giocatori eliminati anche Marvin Rettenmaier, Micah Raskin, Alex Gomes, Mike McDonald, Kane Kalas, Griffin Benger, Sorel Mizzi, Gilbert Diaz, il Team PokerStars SportStar Boris Becker ed i Team PokerStars Pro Jonathan Duhamel e Vanessa Rousso.

Curiosa la mano che vede Vanessa Rousso perdere quasi tutto il proprio stack:

L'azione comincia con Ignat Liviu, conosciuto online come "0Human0" che apre a 1,200 da bottone, Vanessa Rousso 3betta da small blind a 3,200, Liviu 4betta a 8,000 e la Rousso chiama.

Flop{3-Hearts}{9-Spades}{8-Spades}

Rousso check-calla la cbet di Liviu a 7,500.

Turn {6-Diamonds}

Stessa action ma bet a 16,500 di Liviu.

River {Q-Diamonds}

La Rousso checka ancora e Liviu pusha per 22,375.

La giocatrice del Team PokerStars va in the tank, cerca di carpire informazioni da Liviu che però rimane impassibile.

"Sto odiando questa mano" dice un istante prima di chiamare, vedendosi girare {Q-Clubs}{Q-Spades} da Liviu. La Rousso non vorrebbe mostrare la sua mano e prova a muckarla, ma il floorman fa rispettare la regola e dice al dealer di girarle: tra lo stupore generale le carte della Rousso sono {J-Hearts}{6-Spades}!

La Rousso uscirà poi qualche mano dopo quando andrà ai resti al flop con flush draw contro un oppo con top pair senza trovare aiuti dal resto del board.

Boris Becker è invece stato eliminato all'ultimissima mano di giornata in una mano che purtroppo ci è stato impossibile reperire.

Fuori nel corso della giornata anche il pro di Enjoybet Sergio Castelluccio, 4° lo scorso anno in questo stesso torneo, che ha dovuto soccombere quando ha trovato il set al flop, finendo poi ai resti al turn contro un oppo con scala. Niente aiuti dal river e Castelluccio ha dovuto abbandonare prematuramente questo main event.

Appuntamento con il day 1b di questo EPT Grand Final per domani alle 12.00 in punto, come sempre con il nostro Blog Live.

Tags: Dan Smith

Chipcount ufficiale day 1a (completo)

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante
Dan Smith us 136,500 86,500
Pablo Fernandez es 135,900 900
Freddy Deeb us 133,900 28,900
Arlo Dotson 127,100 2,100
Jake Cody gb 119,000 -11,000
El Khazen Youssef 111,700 111,700
Paul Volpe us 110,800 35,800
Jan Bendik sk 108,900 33,900
Dmitrii Grinenko 108,100 13,100
Ignat Liviu ro 98,800 -11,200
Hendrik Latz 95,400 11,400
Joao Brito 90,700 15,700
Ole Schemion de 83,200 30,200
James Mitchell gb 81,000 29,000
Craig McCorkell gb 75,400 50,400
Ramin Hajiyev az 75,200 10,200
Emil Patel us 70,700 10,700
Barry Greenstein us 70,000 14,000
Christopher Frank de 64,100 9,100
Mike Watson ca 62,900 20,900
Ramey Shaio 59,700 59,700
Tatiana Barausova ru 57,700 9,200
Lauri Pesonen 56,500 56,500
Andreas Eiler de 55,900 55,900
Senh Ung 55,200 55,200

Leggi tutto

Greenstein raddoppia allo scadere

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante

Barry Greenstein ed altri due giocatori guardano un flop {3-Clubs}{2-Spades}{7-Spades} in un pot 3bettato.

Il 3better preflop punta 5,600, c'è il call dell'altro giocatore nella mano prima che il Team PokerStars Pro pushi per 27,525. Chiama solo il 3better con {10-Clubs}{10-Spades}.

Greenstein gira invece {a-Clubs}{k-Spades} e deve ringraziare il river {k-Clubs} che gli permette di raddoppiare.

Barry Greenstein us 56,000 36,000

Tags: Barry Greenstein

Deeb su, Pham giu

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante

Thanh Hai Pham si ritrova a fronteggiare una puntata a 7,000 su un board {6-Spades}{6-Hearts}{5-Clubs}{J-Hearts}{Q-Diamonds}. Il giocatore nativo del Vietnam ci pensa a lungo prima di chiama, vedendosi girare {A-Clubs}{Q-Diamonds} dall'oppo. Pham mucka e scende.

Poco dopo Pham si ritrova nuovamente in heads up, stavolta contro Freddy Deeb su un flop {6-Clubs}{J-Clubs}{10-Diamonds}: Pham punta 5,000 e Deeb chiama.

Turn {10-Clubs}
Pham ne mette 9,000 e Deeb chiama ancora.

River {8-Clubs}
Pham stavolta checka, Deeb ne mette 33,500 (tenendosi dietro solo 12,000) e Pham tank-calla.

Deeb gira {J-Diamonds}{10-Diamonds} e Pham mucka la sua mano.

Freddy Deeb us 105,000 45,500
Thanh Hai Pham 14,000 -49,000

Tags: David PhamFreddy DeebThanh Hai Pham

Frank le raddoppia

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante

Badziakouski check-calla la puntata a 4,700 al turn da parte di Christopher Frank, trovandosi poi davanti ad una decisione difficile quando lo stesso Frank pusha per 19,050 al river, quando il board si presenta {3-Diamonds}{2-Clubs}{2-Hearts}{a-Diamonds}{4-Hearts}.

Badziakouski ci pensa tantissimo, cerca di carpire qualche tell dal suo avversario che però rimane impassibile. Alla fine il bielorusso decide di chiamare gettando una singola chip al centro del tavolo.

Frank gira quindi {a-Spades}{4-Diamonds} ed incassa il pot dopo il muck di Badziakouski.

Christopher Frank de 55,000 17,000
Mikita Badziakouski by 53,000 53,000

Tags: Christopher FrankMikita Badziakouski

62 rimasti

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante

Rimangono solo 62 players in gara all'inizio dell'ultimo livello di giornata.

L'average si attesta a quota 52,258 chips, ovvero 104 big blinds.