Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2008 Evento #45 $50'000 H.O.R.S.E. Day 2: Berman Conduce

WSOP 2008 Evento #45 $50'000 H.O.R.S.E. Day 2: Berman Conduce 0001

Con così tanti iscritti e numerosi giorni di gara, è inevitabile assistere a cambi in vetta alla classifica provvisoria dell'evento #45, il $50'000 H.O.R.S.E. World Championship. Ciò nonostante, non c'è dubbio che chiunque sia nei primi dieci di ogni giornata è uno dei grandi rappresentanti di questa disciplina. James "mig.com" Mackey arrivava alla seconda giornata di gara come chipleader ma a chiusura di serata era l'ospite abituale del "Big Game" e fondatore del WPT Lyle Berman a ritrovarsi con il più grosso stack quando restavano solo 67 superstars in gara.

140 dei 148 iscritti si sono ripresentati per il Day 2, dato che il grosso stack di partenza ed il formato limit avevano permesso praticamente a tutti di restare in gara fino alla conclusione del Day 1. Il ritmo delle eliminazioni si è fatto ben più intenso nel corso del Day 2, con alcuni grandi giocatori eliminati molto presto: Andy Black, Tony G e Chris Ferguson. Poco dopo è stato eliminato David Singer che per la prima volta in tre anni di questo evento non raggiunge il tavolo finale. Allen "Chainsaw" Kessler si è fatto carico dell'eliminazione di Annie Duke per un altro grande nome del poker vittima di questo difficilissimo evento.

Gran parte dei giocatori che nel 2007 avevano raggiunto il tavolo finale non hanno superato il Day 2 di questa edizione incluso il secondo classificato Bruno Fitoussi. Fitoussi è stato eliminato in un round di razz ad opera di Hasan Habib. Il campione H.O.R.S.E. 2007 Freddy Deeb è uscito dopo una mano di Omaha hi/lo giocata contro Steve Zolotow quando entrambi erano all in su un flop ace-high. La top pair di Deeb non è bastata per permettergli di sopravvivere al set di Zolotow ed il campione in carica non potrà ripetersi quest'anno.

Tra le altre eliminazioni di rilievo si elencano quelle di Alex Kravchenko, Ted Forrest, Howard Lederer e David Benyamine. Benyamine è stato eliminato da Doyle Brunson che gioca in questo evento con ancora maggior determinazione del solito dato che il trofeo in palio è in memoria dell'amico recentemente scomparso Chip Reese. Reese ha vinto la prima edizione del $50'000 H.O.R.S.E. nel 2006 ed è deceduto prematuramente lo scorso anno. Brunson ha ricordato più volte quanto sarebbe importante per lui vincere questo particolare evento WSOP. L'impegno di Brunson ha dato i suoi frutti permettendogli di chiudere la giornata tra i migliori in classifica in compagnia di Berman, Barry Greenstein, Erick Lindgren e Daniel Negreanu.

Alcuni altri grandi sono stati eliminati prima di fine serata: Gus Hansen era sopravvissuto a numerosi all-in dovendo però soccombere ad Allen Cunningham e Thor Hansen che lo hanno eliminato in un piatto a tre. Gus è stato seguito tra il pubblico da Patrik Antonius, Tom Schneider, Todd Brunson e Mike Matusow.

Alla fine del Day 2, il gruppo di partecipanti si ritrovava più che dimezzato - solo 67 sopravvissuti guidati da Lyle Berman. Questi i migliori dieici:

Lyle Berman — 507,000

Patrick Bueno — 485,500

Barry Greenstein — 473,000

Minh Ly — 451,000

Chris Reslock — 435,500

Joseph Michael — 401,000

Erick Lindgren — 397,500

Justin Bonomo — 384,000

Daniel Negreanu — 374,500

Doyle Brunson — 366,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli