Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2009 Resoconto Quotidiano: $40,000 No-Limit Hold'em conduce Haxton

WSOP 2009 Resoconto Quotidiano: $40,000 No-Limit Hold'em conduce Haxton 0001

Evento 2 - $40'000 No-Limit Hold'em - Day 3, Haxton in Testa al Tavolo Finale

Ventitré giocatori sono tornati al Rio per continuare a giocare il più costoso torneo di no-limit hold'em nella storia delle WSOP, il $40'000 No-Limit Hold'em Anniversary Tournament. Il grande ritmo di gioco che aveva caratterizzato le prime due giornate si è protratto a tutto il Day 3 che si è appunto concluso con quattro eliminazioni nelle ultime sei mani.

Andy Black è stato eliminato al 19° posto ricevendo un premio da $71'858 quando ha deciso di giocare all-in da hijack venendo chiamato da Dani Stern che sedeva allo small blind. Black ha scoperto {a-Diamonds}{j-Clubs} ma vedendosi dominato da Stern che giocava con {a-Hearts}{k-Clubs}. Black ha rimontato subito all'{a-Clubs}{j-Diamonds}{6-Diamonds} del flop, ma Stern ha nuovamente ribaltato la situazione quando il {k-Spades} è stato servito al turn. Il {5-Diamonds} del river ha posto fine al torneo di Black.

Dopo l'eliminazione di Black i giocatori ancora in gara sono stati raggruppati attorno a due tavoli ed il gioco è continuato con rapide eliminazioni fino all'avvento della bolla. È stato infine Tony G a cadere al 10° posto per un premio da $172'120. Tony G ha chiamato all-in preflop il rilancio di Alec Torelli. Vitaly Lunkin ha chiamato dallo small blind ed i due giocatori ancora attivi hanno fatto check fino al river di un board che leggeva {10-Diamonds}{9-Clubs}{7-Clubs}{5-Diamonds}{6-Spades}. Tony G ha scoperto {a-Hearts}{7-Hearts} per la middle pair, ma Lunkin ha vinto il piatto con {j-Hearts}{10-Hearts}. Tony G è stato pertanto l'uomo bolla dell'evento.

Questo il tavolo finale del Day 4:

Posto 1 - Ted Forrest (560,000)

Posto 2 - Noah Schwartz (660,000)

Posto 3 - Alec Torelli (2,340,000)

Posto 4 - Isaac Haxton (5,955,000)

Posto 5 - Greg Raymer (3,345,000)

Posto 6 - Justin Bonomo (1,685,000)

Posto 7 - Lex Veldhuis (3,805,000)

Posto 8 - Dani Stern (1,300,000)

Posto 9 - Vitaly Lunkin (4,565,000)

Evento 4 Day 1a, $1'000 No-Limit Hold'em, DeGreef in Testa

Quando le World Series of Poker hanno reso noto il programma dell'edizione 2009, lo scopo dell'evento 4, etichettato ufficiosamente "Stimulus Special", è subito stato chiaro: creare il più grande torneo dopo il Main Event. La missione può dirsi compiuta. Poco meno di 3'000 giocatori hanno preso posto in quattro differenti sale del casinò sabato pomeriggio con la speranza di vincere un bracciale WSOP. Alla fine del Day 1a restavano in gara 375 giocatori tutti al seguito del chip leader Jeremiah DeGreef.

Tra i giocatori noti presenti in sala ricordiamo Andy Black, Chris Ferguson, Barry Greenstein, Hevad Khan, Jeff Lisandro, Vanessa Rousso, Joe Sebok, Dewey Tomko, Yevginiy Timoshenko e David Williams.

Come ci si aspettava da un field di queste dimensioni, la qualità e conoscenza del gioco in alcuni iscritti si è dimostrata piuttosto bassa. In una delle prime mani di giornata si è potuto assistere ad un all-in a tre preflop: {a-Spades} {a-Clubs} contro {k-Spades}{k-Clubs} contro {k-Hearts} {k-Diamonds}. Il giocatore con gli assi in mano si è rammaricato per il board che leggeva {7-Spades}{4-Spades}{5-Spades}{9-Hearts}{q-Spades} fino a che gli è stato spiegato che aveva triplicato il proprio stack grazie ad un colore nut.

Dopo dieci livelli di gioco in gara restavano ancora 375 giocatori che potranno così giocare questo pomeriggio nel Day 2 di questo enorme evento. Il chip leader del Day 1a è Jeremiah DeGreef con oltre 132'200 chips. Ancora in gara anche Jonathan Aguiar, Jason Mercier, Corwin Cole, Will "The Thrill" Failla, Capt. Tom Franklin, Brett Jungblut, Dan Heimiller, Chad Layne, Amanda Baker e Justin Rollo.

Evento 3, $1,500 Omaha Hi/Lo, Day 2 – Smith Supera Luu in Vetta

Il Day 2 dell'evento 3 si è concluso lasciando pressoché intatte le speranze di Thang Luu di vincere per il secondo anno consecutivo questo evento anche se in questa giornata è stato costretto a cedere la leadership a Ed Smith. Quando il torneo è stato sospeso alle 3:00 a.m. in gara c'erano ancora 19 giocatori.

Il torneo è iniziato con un'ora di ritardo a causa della folla che aveva preso parte al torneo $1'000 "Stimulus Special". Tra i primi commenti di giornata dobbiamo riportare le lamentele della Duke per essere stata assegnata al tavolo 69 con Todd Brunson alla propria immediata sinistra e Max Pescatori e Matt Savage a destra. Tra gli altri giocatori famosi ancora in gara ricordiamo Erick Lindgren, Freddy Deeb, Phil Hellmuth e Michael Mizrachi.

Durante il secondo livello di gioco, Pescatori ha triplicato il proprio stack realizzando il full con K-K-9-9 in mano e K-6-A-2-2 sul board. Poco dopo, in una mano analoga, Deeb ha ottenuto il full con A-A-K-K su board che leggeva 9-7-2-2-K eliminando Mizrachi. Ironicamente, Pescatori con lo stesso A-A-K-K in mano è caduto preda di Duke che aveva chiamato il suo all-in chiudendo i punti vincenti sia per il piatto basso sia per quello alto.

Al Day 3 si ripresenteranno 19 giocatori che si affronteranno fino a determinare il vincitore che riceverà bracciale e primo premio da $263'135.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli