Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews: Katja Thater

I Profili di PokerNews: Katja Thater 0001

Quando si chiede di nominare le più grandi "facce da poker" di tutti i tempi, uno potrebbe immediatamente evocare nomi come Phil Ivey, Doyle Brunson o Howard Lederer. Tuttavia, dopo aver visto Katja Thater al tavolo, uno potrebbe sostenere seriamente la tesi di includere il suo nome in cima a quella lista. Una bellezza statuaria con una postura regale e con uno sguardo implacabile, la Thater è una figura imponente al tavolo di poker, la sua pazienza, il suo stile calcolatore le consente di vincere delle enormi somme ai giochi cash high-stakes e la porta ad oltre $300,000 di vincite nella carriera di tornei. Conosciuta da tanto tempo come una delle migliori giocatrici nella sua nativa Germania, la Thater è salita nel palcoscenico del poker mondiale in maniera considerevole nell'ultimo anno. Basta guardare la sua pubblicità per PokerStars e quel braccialetto WSOP al suo polso.

Katja Thater è nata ad Amburgo, Germania e lì vive tuttora. Molto prima che prendesse in mano le due carte, la Thater era (e lo è tuttora) un'affermata allevatrice di cavalli. Ha affinato il suo spirito competitivo gareggiando nei tornei di dressage — sono quelli dove un fantino guida un cavallo attraverso un complesso percorso fatto di salti e curve disegnato per esaltare l'abilità fisica dell'animale. La Thater ha avuto un lavoro fisso come direttrice di una ditta di marketing. La sera, suo marito Jan Von Halle frequentava i cash games al casinò locale e la Thater si sedeva spesso dietro di lui mentre giocava. Come vuole la leggenda, una notte Von Halle chiese alla Thater di giocare per lui il suo stack mentre andava al bagno. Il gioco era lo stud e per sua gioia, la Thater ha finito col vincere la mano, avendo assorbito un po' di strategia guardando per molto tempo suo marito. Dopo questo, ha deciso che il suo tempo sarebbe stato speso meglio sedendo al tavolo da poker, piuttosto che dietro di esso.

La Thater si è dedicata al poker a tempo pieno ed è diventata un'eccellente giocatrice di stud. La pazienza è stata la sua virtù e questo l'ha aiutata a trattare avversari spesso irritabili, spesso più vecchi e quasi sempre maschi con imperturbabilità. Dopo diversi anni di successo nei cash games, nel 2006 la Thater è stata invitata a giocare nel 888.com Poker Nations Cup, un torneo televisivo che è andato in onda per tutta l'Europa. Assieme a Christoph Haller, Andreas Krause, Michael Keiner, Roland Specht e Sebastian Zentgraft, la Thater ha giocato per il Team Germany, con il sestetto che è finito secondo al Team Great Britain. La Thater, dopo il suo debutto televisivo, ha deciso di dirigersi verso ovest quell'estate con Von Halle, per giocare nelle sue prime World Series of Poker.

La Thater è andata a premio due volte alle WSOP 2006, arrivando in fondo nel $1,500 Seven-Card Stud event e nel $2,000 Pot-Limit Hold'em event. Ha fatto colpo a quelli di PokerStars, dove ha firmato per diventare un membro del Team PokerStars Pro. La sponsorizzazione ha fornito alla Thater la libertà di viaggiare di più e giocare tornei con buy-in più grossi. Non appena ritornata in Europa dalle WSOP, ha fatto un tavolo finale all'Irish Masters e ha iniziato a fare la maggior parte delle tappe dell'European Poker Tour.

La Thater non ha perso tempo nell'arrivare al suo primo tavolo finale EPT. Nel Marzo 2007 è finita quinta all'EPT Polish Open a Varsavia, vincendo $85,000. Con quello slancio, ha fatto un altro viaggio in aereo verso Las Vegas, pronta a passare un'altra estate nel deserto alle WSOP. Lei è andata a premio in uno dei primi eventi a cui ha giocato, finendo 62° su 781 nel $1,500 Pot-Limit Hold'em event, ma dopo un'occhiata a quello che avrebbe fatto nel mese seguente, questo risultato non sembrava nient'altro che un semplice riscaldamento.

La pazienza ha ripagato ancora la Thater quando ha proceduto lentamente attraverso il campo minato di 1,286 nel $1,000 World Championship Ladies' No-Limit Hold'em event. La Thater è arrivata al tavolo finale e dopo aver eliminato la sua collega professionista Vanessa Selbst all'ottavo posto, lei era la giocatrice più aggressiva rimasta. Purtroppo a causa di un paio di mani sfortunate, la Thater non ha potuto prendere il suo primo braccialetto quel giorno, ma è stata invece eliminata al quinto posto.

Una settimana più tardi, la Thater si è ritrovata al suo secondo tavolo finale WSOP. Il gioco era razz, decisamente a suo agio dopo anni passati nei giochi cash stud. La Thater è riuscita a battere Men "The Master" Nguyen, Mark Vos, Eskimo Clark e O'Neil Longson e ha vinto il suo primo braccialetto WSOP e oltre $132,000. La vittoria della Thater è stata la prima vittoria di una donna di un evento d'apertura alle WSOP dal 2004, quando Annie Duke, Cyndy Violette e Kathy Liebert hanno vinto il loro primo braccialetto. La Thater non ha fatto danze di vittoria o festeggiamenti chiassosi — solo un piccolo sorriso e l'orgoglio di sapere di avere giocato al meglio.

Quando non vive negli hotel per il circuito dei tornei, Katja Thater risiede ad Amburgo, Germania con suo marito e i suoi amati cavalli.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli