Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Le interviste di PokerNews: Kara Scott

Le interviste di PokerNews: Kara Scott 0001

La carriera di Kara Scott nel poker ha preso il via. La presentatrice tv dell' European Poker Tour è un volto noto ai giocatori di poker del Regno Unito dato che è presente su "Sky Poker" e "Poker Night Live" ma più di recente, ha suscitato l'attenzione con il suo talento ai tavoli. Lo scorso mese Scott ha vinto €312,600 piazzandosi 2° al PaddyPower Irish Open, che è stato il culmine di 12 mesi impressionanti sul circuito live. Apparsa in una posizione di spicco nella nostra recente classifica delle prime 10 donne da guardare alle WSOP quest'anno, Kara Scott, più in forma che mai, recentemente si è fermata su PokerNews per una chiacchierata.

PokerNews: Ti sei appena piazzata seconda in uno dei più grandi eventi in Europa. Ci hai pensato?

Kara Scott: Ne sto prendendo consapevolezza soltanto ora, il mattino dopo alle 9 ero già su un aereo per fare da telecronista per PokerStars; tutti si sono davvero sorpresi nel vedere che mi sono presentata al lavoro dopo quel risultato. Dopo di che sono stata al Monte Carlo EPT dove ho lavorato come una matta e non ho avuto il tempo per pensarci. Non ci ho fatto troppo caso allora, ma ora che la stagione dell'EPT è finita, ho davvero cominciato a rendermi conto di che grosso successo sia stato.

PN: Ssei stata così vicina a vincere il titolo. Sei delusa dall'aver mancato il trofeo nella sfida finale o sei contenta per un risultato così spettacolare?

Scott: E' divertente; ho rilasciato una intervista la scorsa settimana con Denes Kalo, che è arrivato secondo nell' EPT Monte Carlo l'anno scorso e nell'EPT Baden l'anno prima, e mi ha detto"Benvenuta nel club dei Secondi Posti – non è poi un luogo così brutto, vero?" ed io ho detto, "No, non lo è." Sono davvero compiaciuta di essere arrivata al 2° posto data la mia esperienza nei grandi eventi live; questo è stato solamente il mio quinto major event. Sono arrivata davvero in fondo l'anno scorso nel Main Event delle WSOP (104° per $41,186) e mi sono piazzata a premio nell'EPT Budapest (€5,320) ed ora questo, per cui 3 su 5 non è così male. (Kara ha dimenticato di dire che ha vinto anche la PartyPoker Sports Star Challenge lo scorso anno per £26,000.)

Al momento, c'era un po' di delusione per non aver vinto tutto; avere il titolo sarebbe stato fantastico. Ma non c'è vergogna nel perdere contro Christer Johansson; è realmente uno in gamba, davvero un giocatore con esperienza.

PN: Sei più ricca di €312,600. Hai qualche grosso piano su cui investire i tuoi soldi o li riciclerai nell'economia del poker?

Scott: Sarò assennata ed investirò gran parte dei miei soldi. Per fortuna i soldi non erano ancora sul mio conto a Monte Carlo o sarebbe stato pericoloso. Puoi finire in bancarotta in quel posto pagando un giro di drinks. Tutti i professionisti cash high-stakes cash mi hanno invitato a giocare cash con loro; amano farlo quando qualcuno ottiene un buon risultato in un torneo e nella loro testa pensano che chi vince automaticamente può giocare high stakes. Ovviamente giocherò qualche altro evento con questi soldi, forse qualche altro ancora nel circuito del Regno Unito e nelle WSOP, e con parte di questi mi pagherò il viaggio. Questo risultato si è tradotto per me in una ottima pensione con cui posso permettermi di fare un sacco di cose interessanti.

PN: E quali sono i tuoi piani per le World Series quest'anno?

Scott: Ora che sono tornata dall'EPT ho dato una occhiata alla programmazione delle WSOP ed ho pensato con eccitazione agli eventi a cui potrei partecipare. Mi piacerebbe giocare di nuovo il Main Event dopo la mia buona performance dell'anno scorso, e qualcuno degli eventi più piccoli in cui si vince il braccialetto. Giocherò anche in alcuni eventi deep-stack al Caesars ed al Venetian.

PN: Sei tra le 10 migliori donne da guardare quest'anno alle WSOP. Pensi che questo sarà un grande anno per le donne del poker?

Scott: E' davvero un momento d'oro per le giocatrici di poker, dato che persone come Kathy Liebert, Sandra Naujoks e più recentemente Vanessa Rousso se la stanno cavando brillantemente in eventi con una alta partecipazione. Le donne ora sono molto più visibili, richiamano più stampa e stanno, ovviamente, ottenendo dei risultati con cui si impongono. Penso che cominceremo a vedere un sacco di siti di poker che punteranno le loro campagne commerciali molto più sulle giocatrici donne in futuro.

Non c'è ragione per cui non possiamo vedere di nuovo una donna vincere un braccialetto in un open event alle Series quest'anno, anche se quando guardi la partecipazione agli eventi, la percentuale delle donne tra tutti i giocatori è davvero minima.

PN: Infine, alcuni giocatori sono scettici sulle celebrità che si danno al poker, ma tu pensi che di essere "arrivata" ad essere una giocatrice serie in questo circuito?

Scott: Capisco perchè molte persone sono scettiche quando m vedono giocare, sono una presentatrice televisiva e questo resta un elemento fisso per alcune persone. Spero che questi ultimi risultati mostrino alle persone che io sono una giocatrice seria. Lavoro anche e ancora per PokerStars, come conduttrice e occasionalmente come giocatrice sponsorizzata. Ho vinto un torneo televisivo nel Regno Unito (la PartyPoker Sports Star Challenge) che mi ha aiutato ad inserirmi anche in alcuni eventi live non trasmessi in tv come l'EPT, e spero che la cosa continuerà in futuro.

Ndr: Unisciti all'azione e ottieni il tuo codice bonus di PokerStars da PokerNews.com – la risorsa numero 1 per quanto riguarda le novità e le informazioni sul poker in internet.

Name Surname
Barry Carter

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli